Alba

TESTO

Tu sei già sveglia alba mia
Così forte scorri in me
Guarda come danzi e tu sai per Chi
L’infinito splende in te
In questo viaggio tu sarai con me
Anima e pelle con te
E quanto sole sabbia e stelle
Spinge alla luce da quaggiù

   IO VOGLIO ANDARE
   NON MI FERMARE
   NEL SUO NOME
   NON LO FARE

Tu sei regina tra i capelli
Di gloria e onore incoronata
Tu sei figlia dell’Eterno Re
E nei tuoi occhi gli assomigli
E questa terra nelle mani ci dà
Respiro immenso di Lui
Come la neve noi scendiamo qui
Scende la vita e sale amore

(Brano tratto dall'album Ut di Paolo Spoladore, Ed. Usiogope, Venezia, 2006)

SPIEGAZIONE DEL TESTO

   Tu sei già sveglia alba mia
Alba è la vita che Dio ci ha donato, vita in cui ci siamo trovati immersi quando ancora eravamo inconsapevoli per comprendere e capire. Alba non è solo la vita, alba è la realtà più preziosa e pregiata dell’essere umano, è l’anima divina dell’uomo creata a immagine e somiglianza di Dio.

   Così forte scorri in me
La vita che Dio ci dona è forte, potente e scorre immortale in tutto il nostro essere come un’energia potentissima e irrefrenabile.

   Guarda come danzi e tu sai per Chi
Appena l’anima si avventa nello zigote per innervare e dare vita alle strutture biologiche dell’uomo, inizia la sua sacra e interminabile danza di ringraziamento e lode a Dio. La vita è la più solenne e sacra liturgia. Dice il salmo 8: la gloria di Dio è l’uomo vivente.

   L’Infinito splende in te
Nell’anima di ogni uomo risplendono l’immagine e la somiglianza del Creatore e la sua dimensione celeste e infinita.

   In questo viaggio tu sarai con me
Il bambino, l’uomo, nell’istante in cui si sveglia a questa vita, si rende conto che la sua anima, la sua essenza spirituale, sarà per sempre con lui, perfettamente unita a lui, in tutto il viaggio terreno fino alla vita senza fine

   Anima e pelle con te
L’uomo è un divino e inseparabile miscuglio di spirito e carne, anima e pelle, energie spirituali e ossa.  

   E quanto sole sabbia e stelle 
Sole, sabbia e stelle sono tre elementi che sintetizzano tutto il vivere dell’umanità. Sole è l’astro re, che dà luce, calore, energia e vita alla vita, rappresenta la luce da cui proveniamo e che ci sostiene. Sabbia rappresenta l’incalcolabile movimento di tutte le storie individuali di ogni persona e della storia della vita nel suo insieme. Rappresenta la fatica, il lavoro, l’esperienza della morte, i successi, le lotte, le mete, gli amori, i pianti di tutta la storia umana. Sabbia è l’usura della storia, che polverizza gli imperi e trasforma le montagne in spiagge. Stelle è l’immagine usata per esprimere la ricerca dell’uomo verso Dio e il cammino di Dio verso l’uomo. È il cammino verso la verità, verso la patria celeste da cui siamo partiti. Sole, sabbia e stelle: c’è tutta la vita dell’uomo con Dio e di Dio con l’uomo.

   Spinge alla luce da quaggiù
Tutta questa storia, tutta questa vita sconvolgente e incalcolabile in ogni sua forma, dopo aver ricevuto il dono di vivere quaggiù sulla terra, non fa altro in ogni anelito e respiro che spingersi verso l’alto, verso la luce da cui è venuta.

   IO VOGLIO ANDARE
   NON MI FERMARE
   NEL SUO NOME
   NON LO FARE

È il grido dell’anima del bambino nel grembo materno che, percependo il rischio di essere fermato prima di venire alla luce, grida la sua determinazione a gettarsi nella vita, nella vita che gli è stata donata. È l’uomo che grida con la voce della sua anima di essere vivo e di non voler rinunciare a tanta vita e bellezza. Ma è bloccato. È incatenato da addestramenti, ricatti, prigioni, ingiustizie, paure, errori, inganni ma non vuole fermarsi, non vuole fermare la vita. È il grido di colui che, qualsiasi cosa accada, non vuole fermare la vita, la vita che gli è stata donata da Dio, e in nome di Dio implora chiunque di non farlo, di non entrare nel suo destino per fermagli la vita.

   Tu sei regina tra i capelli
L’anima è di sangue reale, proviene da Dio Re, l’anima dell’uomo è una principessa divina. Le regine portano la corona tra i capelli.

   di gloria e onore incoronata
   Tu sei Figlia dell’Eterno Re
   E nei tuoi occhi gli assomigli

L’anima e la persona umana sono da Dio incoronate e rivestite della gloria, della sontuosità, della nobiltà divina, appartengono alla nobiltà dell’Eterno e a lui assomigliano.

   E questa terra nelle mani ci dà
   Respiro immenso di Lui
   Come la neve noi scendiamo qui
   Scende la vita e sale Amore

Questi ultimi versi raccolgono il senso e il significato del vivere e della vita stessa secondo le conoscenze rivelate da Gesù nel suo vangelo.
Ci è stato fatto dono della vita in questo mondo immenso e meraviglioso, un dono che apre alla responsabilità di viverlo con cura e sacralità per amore del dono stesso. La terra è nelle nostre mani. La vita che ci è donata su questa terra porta il sigillo del respiro di immortalità che Dio ha posto in noi. Dio ci ha fatto scendere sulla terra attraverso un grembo di donna, silenziosi come un fiocco di neve, nel nascondimento, nella semplicità, puliti, senza armi, vestiti, addestramenti, arroganza e presunzioni. Come in pace, nudi, indifesi, semplici, sorridenti ci siamo presentati alle soglie della terra, così Dio ci chiede per Amore di ripresentarci alle soglie del cielo in pace e senza conflitti, dopo una vita splendida e serena.
Dal cuore di Dio scende all’uomo il dono-proposta Vita, dal cuore dell’uomo deve salire a Dio il dono-risposta Amore. Lo scopo stesso della vita dell’uomo e di tutta la sua evoluzione è ritrovare unità con il dono della vita che Dio gli ha offerto, e l’amore è l’unica strada.
Il titolo Alba è stato scelto perché la vita dell’uomo è l’unica alba di tutte le albe dell’universo che non conoscerà tramonto.

Felice Incontra 22 e 23 maggio 2019 - Nulla è impossibile a chi crede