Lunedì 11 Gennaio 2021

1a settimana del Tempo Ordinario

Parola del giorno
Lettera agli Ebrei 1,1-16; Salmo 96,1.2b.6.7c.9; Vangelo di Marco 1,14-20

Salmo 96,1.2b.6.7c.9

Adoriamo il Signore insieme ai suoi angeli.

1 Il Signore regna: esulti la terra,
gioiscano le isole tutte.
2 Giustizia e diritto sostengono il suo trono.

6 Annunciano i cieli la sua giustizia,
e tutti i popoli vedono la sua gloria.
7 A lui si prostrino tutti gli dèi!

9 Perché tu, Signore,
sei l’Altissimo su tutta la terra,
eccelso su tutti gli dèi.

Vangelo di Marco 1,14-20

14 Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea, proclamando il vangelo di Dio, 15 e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo».
16 Passando lungo il mare di Galilea, vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. 17 Gesù disse loro: «Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini». 18 E subito lasciarono le reti e lo seguirono.
19 Andando un poco oltre, vide Giacomo, figlio di Zebedèo, e Giovanni suo fratello, mentre anch’essi nella barca riparavano le reti. 20 E subito li chiamò. Ed essi lasciarono il loro padre Zebedèo nella barca con i garzoni e andarono dietro a lui.

Halièis anthròpon

Halièis anthròpon, “pescatori di uomini”. Pescare uomini è il compito che Gesù chiede ai suoi discepoli. Pescare gli uomini dal mare dell’ignoranza per ricondurli alla conoscenza e alla sapienza delle procedure evangeliche perché non affoghino nella stupidità. Pescare gli uomini dal mare dell’addestramento umano, che tende inesorabilmente a sviluppare nell’uomo unicamente l’ambizione e il possesso, per ricondurli all’umiltà e alla comprensione, perché non affoghino nella miseria e nella violenza. Pescare gli uomini dal mare della paura per ricondurli alla luce della fede vera, perché non affoghino nella schiavitù e nella guerra. Pescare gli uomini dal mare dell’egocentrismo per ricondurli alla conoscenza della forza inesauribile della condivisione, perché non affoghino nel mare dei poteri forti e nelle fauci dei lupi corrotti e rapaci.
Pescare uomini secondo il mandato di Gesù non è un compito facile, ma è un compito meraviglioso, perché permette di pescare gli uomini dal mare di Satana e di ricondurli a Dio affinché s’immergano nel mare del suo amore e nella sua pace.

Questa sezione presenta quotidianamente il Vangelo del Giorno accompagnato da una riflessione, insieme all'antifona e al Salmo corrispondente, che in alcuni particolari periodi dell’anno liturgico potranno essere musicati e cantati. Ogni giorno potrai vivere la Parola, leggerne il commento e scaricare tutto in formato PDF dalla sezione sinistra del sito.