Lunedì 18 Maggio 2020

6a settimana di Pasqua

Parola del giorno
Atti degli Apostoli 16,11-15; Salmo 149,1-6a.9b; Vangelo di Giovanni 15,26 - 16,4a

Salmo 149,1-6.9

Il Signore ama il suo popolo.
Oppure: Alleluia, alleluia, alleluia.

1 Cantate al Signore un canto nuovo;
la sua lode nell’assemblea dei fedeli.
2
Gioisca Israele nel suo creatore,
esultino nel loro re i figli di Sion.

3 Lodino il suo nome con danze,
con tamburelli e cetre gli cantino inni.
4
Il Signore ama il suo popolo,
incorona i poveri di vittoria.

5 Esultino i fedeli nella gloria,
facciano festa sui loro giacigli.
6
Le lodi di Dio sulla loro bocca.
9 Questo è un onore per tutti i suoi fedeli.

Vangelo di Giovanni 15,26 - 16,4a

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: 26 «Quando verrà il Paràclito, che io vi manderò dal Padre, lo Spirito della verità che procede dal Padre, egli darà testimonianza di me; 27 e anche voi date testimonianza, perché siete con me fin dal principio.
16,1
Vi ho detto queste cose perché non abbiate a scandalizzarvi. 2 Vi scacceranno dalle sinagoghe; anzi, viene l’ora in cui chiunque vi ucciderà crederà di rendere culto a Dio. 3 E faranno ciò, perché non hanno conosciuto né il Padre né me. 4 Ma vi ho detto queste cose affinché, quando verrà la loro ora, ve ne ricordiate, perché io ve l’ho detto».

Lui consola e difende, sempre

Dio Spirito Paraclito viene all’umanità per consolare e per difendere.
Consolare perché?
Perché la mente ci fa disperare. È sempre fuori, all’esterno di noi stessi, è sempre protesa e sospesa oltre, tesa e ansiosa, in agguato e nel sospetto. Quando riceviamo un’umiliazione o un insulto, la mente si concentra sul soggetto esterno che ci ha colpiti con le sue parole, si concentra su come ribattere e non pensa che sta entrando nello stato della vendetta e della rabbia. Niente e nessuno può consolare e placare questa tensione, questa sospensione, se non l’Amore. È il tenerissimo Amore dello Spirito che ti avvolge e ti riconduce all’interno di te stesso e al cuore del tuo cuore, che ti fa sentire amato sempre e comunque e ti aiuta a ricostruire pensieri e dialoghi interiori secondo piani più vitali e amanti, nel perdono e nella misericordia. Solo in questo modo l’Amore Spirito Consolatore può cancellare quell’ansia e quella tensione terribile che ci fa pensare sempre e solo a ciò di cui abbiamo paura.
Difendere da chi?
Da Satana e dai suoi angeli diabolici. L’Amore Spirito Difensore ci strappa dal Maligno, perché con la sua sapienza, rivelandoci e ricordandoci le procedure del vangelo, ci abilita a cambiare definitivamente orientamento mentale, ci predispone alla metànoia, al mutamento vero e portatore di luce. La metànoia evangelica ispira l’uomo a vegliare e a occuparsi, a verificare e a considerare quello che sta realmente facendo. La metànoia diabolica che Satana istiga nella mente umana è che l’uomo si preoccupi e si occupi solo di ciò che gli potrebbe capitare e accadere, creando lo stato di sospensione, di ansia, generando ogni forma di rabbia, rancore, ira, sospetto, conflitto, tensione, infelicità.
Lo Spirito Amore Consolatore viene a noi per difenderci da questo attacco e da questa gigantesca illusione di vivere tutta la vita senza accorgerci di quello che realmente facciamo e compiamo, occupati e preoccupati solo di ciò che ci può capitare  e accadere.

Questa sezione presenta quotidianamente il Vangelo del Giorno accompagnato da una riflessione, insieme all'antifona e al Salmo corrispondente, che in alcuni particolari periodi dell’anno liturgico potranno essere musicati e cantati. Ogni giorno potrai vivere la Parola, leggerne il commento e scaricare tutto in formato PDF dalla sezione sinistra del sito.