Lunedì 13 Gennaio 2020

1a settimana del tempo Ordinario

Parola del giorno
Primo libro di Samuèle 1,1-8; Salmo 115,12-14.17-19; Vangelo di Marco 1,14-20

Salmo 115,12-14.17-19

A te, Signore, offrirò un sacrificio di ringraziamento.

12 Che cosa renderò al Signore
per tutti i benefici che mi ha fatto?
13
Alzerò il calice della salvezza
e invocherò il nome del Signore.

14 Adempirò i miei voti al Signore,
davanti a tutto il suo popolo.
17
A te offrirò un sacrificio di ringraziamento
e invocherò il nome del Signore.

18 Adempirò i miei voti al Signore
davanti a tutto il suo popolo,
19
negli atri della casa del Signore,
in mezzo a te, Gerusalemme.

Vangelo di Marco 1,14-20

14 Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea, proclamando il vangelo di Dio, 15 e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo».
16
Passando lungo il mare di Galilea, vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. 17 Gesù disse loro: «Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini». 18 E subito lasciarono le reti e lo seguirono.
19
Andando un poco oltre, vide Giacomo, figlio di Zebedèo, e Giovanni suo fratello, mentre anch’essi nella barca riparavano le reti. 20 E subito li chiamò. Ed essi lasciarono il loro padre Zebedèo nella barca con i garzoni e andarono dietro a lui.

Seguire

Il seme deve lasciar andare di essere seme per diventare albero. Il fiore deve lasciar andare di essere fiore per diventare frutto. Il ghiacciaio deve lasciare di essere ghiacciaio per diventare torrente. Il torrente deve lasciar andare di essere torrente per diventare fiume. Il fiume deve lasciar andare di essere fiume per diventare mare. Per diventare tramonto il sole deve lasciare di essere meriggio, per diventare mezzogiorno deve lasciare di essere alba.
Se desideri servire il regno di Dio, devi lasciar andare di essere servito. Se desideri servire Dio devi lasciare andare perfino l’idea e la convinzione di come avevi pensato di servirlo. Per essere figlio di Dio, devi lasciar andare di essere figlio di qualcun altro. Se desideri diventare padre e madre, devi lasciar andare di essere figlio. Se vuoi servire il vangelo, devi lasciar andare di essere capito. Se vuoi seguire Gesù, devi lasciar andare di essere attaccato alle tue convinzioni, consuetudini, convenzioni. Se vuoi perdonare, devi lasciar andare consapevolmente e con amore chi ti ha già portato via qualcosa. Se vuoi essere felice, devi lasciar andare per sempre la vendetta e l’ira. Per seguire, devi lasciare andare. Se non lasci andare, resti lì nel nulla dove sei. Se lasci andare, avrai l’impressione di non avere più nulla, ed è proprio lì che si può essere trasportati dallo Spirito ovunque.

Questa sezione presenta quotidianamente il Vangelo del Giorno accompagnato da una riflessione, insieme all'antifona e al Salmo corrispondente, che in alcuni particolari periodi dell’anno liturgico potranno essere musicati e cantati. Ogni giorno potrai vivere la Parola, leggerne il commento e scaricare tutto in formato PDF dalla sezione sinistra del sito.