Venerdì 22 Novembre 2019

33a settimana del Tempo Ordinario

Parola del giorno
Primo libro dei Maccabèi 4,36-37.52-59; Salmo: Primo libro delle Cronache 29,10b-12; Vangelo di Luca 19,45-48

Salmo 29,10-12

Lodiamo il tu nome glorioso, Signore.

10 Benedetto sei tu, Signore,
Dio d’Israele, nostro padre,
ora e per sempre.

11 Tua, Signore, è la grandezza, la potenza,
lo splendore, la gloria e la maestà:
perché tutto, nei cieli e sulla terra, è tuo.

Tuo è il regno, Signore:
ti innalzi sovrano sopra ogni cosa.
12
Da te provengono la ricchezza e la gloria.

Tu domini tutto;
nella tua mano c'è forza e potenza,
con la tua mano dai a tutti ricchezza e potere.

Vangelo di Luca 19,45-48

In quel tempo, Gesù, 45 entrato nel tempio, si mise a scacciare quelli che vendevano, 46 dicendo loro: «Sta scritto: La mia casa sarà casa di preghiera.
Voi invece ne avete fatto un covo di ladri».
47
Ogni giorno insegnava nel tempio. I capi dei sacerdoti e gli scribi cercavano di farlo morire e così anche i capi del popolo; 48 ma non sapevano che cosa fare, perché tutto il popolo pendeva dalle sue labbra nell’ascoltarlo.

Tutti d’accordo

Tutti d’accordo. Tutti d’accordo a eliminare Gesù e a far morire il suo messaggio. Sono d’accordo i capi dei sacerdoti, i potenti del tempio, il cuore istituzionale della religione, coloro che hanno indotto i popoli a pensare che loro hanno il potere per diritto divino di parlare e ordinare in nome di Dio e come dèi vogliono essere riveriti, ossequiatati, ascoltati, obbediti. Sono d’accordo a eliminare Gesù, perché Gesù, attraverso il suo messaggio, svela le procedure per diventare uomini liberi, felici, sani, autonomi, tanto indipendenti quanto capaci di armoniosa interdipendenza. Uomini che è impossibile plagiare, assoggettare, sottomettere. Uomini che è impossibile reclutare dentro i sistemi delle tradizioni, delle consuetudini e delle organizzazioni religiose.
Tutti d’accordo a eliminare Gesù e a far morire il suo messaggio. Sono d’accordo i capi delle strutture e delle organizzazioni culturali, delle accademie di studio, delle scuole di pensiero istituzionali, della scienza ufficiale, perché Gesù, attraverso il suo messaggio, fa letteralmente implodere da dentro ogni tipo di cultura e scienza, filosofia, ideologia umana che non abbia a cuore il vero benessere e la vera felicità dell’uomo. Gesù, attraverso il suo messaggio, può generare uomini liberi, capaci di libero e autonomo pensiero, uomini che non perdono un solo secondo della loro vita e delle loro capacità spirituali, intellettuali, fisiche ad assecondare, servire, amplificare, accrescere, compiacere il modo di vivere, di lavorare, di divertirsi, di curarsi, di costruire, di alimentarsi, di viaggiare, di relazionarsi, di realizzarsi imposto dal sistema precostituito dell’addestramento collettivo. Uomini che è impossibile reclutare dentro il volano delle mode, della vanità, dell’ambizione, del successo, dentro il mondo dei bisogni indotti e delle indispensabilità superflue.  
Tutti d’accordo a eliminare Gesù e a far morire il suo messaggio. Sono d’accordo i capi del potere politico, delle amministrazioni governative, delle istituzioni imperiali, perché Gesù, attraverso il suo messaggio, sradica e rende inutile, inattuabile, inservibile ogni di forma di potere, dominio, controllo, competizione, conflittualità. Gesù, attraverso il suo messaggio, è capace di generare uomini sapienti e consapevoli che sanno con certezza che concetti socialmente indotti nell’inconscio collettivo come razza, appartenenza a una religione, ceto sociale, patria, confini, nemico, straniero, onore, eroe, legalità sono concetti assolutamente fuorvianti, astratti, ologrammi ideologici tanto inesistenti quanto potenti per generare divisione, separazione, conflitto, guerra, distruzione. Uomini che è impossibile convincere che ciò che decide una qualsiasi maggioranza abbia un qualunque senso per il benessere individuale e collettivo dell’uomo e che derivi da una qualsiasi forma d’intelligenza e conoscenza. Uomini capaci di libero pensiero e perciò che è impossibile addestrare e persuadere alla convinzione che l’opinione pubblica abbia un qualsiasi senso e valore per la vita dell’uomo. Uomini che è impossibile reclutare nelle armate dei patrioti e negli eserciti dei potenti, uomini che è impossibile lanciare come automi pilotati contro altri uomini per distruggersi a vicenda.
Tutti d’accordo. Tutti d’accordo a eliminare Gesù e a far morire il suo messaggio.  Perché gli uomini che rinascono innamorati di Gesù e della conoscenza della sua Parola non possono più essere reclutati dalla legge, dalle religioni, dal potere politico, dal fanatismo, dalle tendenze e dalle mode, dalle convenzioni e dalle convinzioni umane, dalla paura e dal bisogno di essere protetti e guidati dagli altri uomini. Tutti d’accordo a eliminare Gesù, perché gli uomini che rinascono in lui, con lui, per lui sono uomini innamorati dell’amore e protesi alla gioia, e non possono più essere reclutati dal desiderio di corrispondere alle aspettative altrui, dal timore di non essere all’altezza delle attese dei familiari, dalla reputazione, dalla fama.
Tutti d’accordo. Tutti d’accordo i potenti della terra a eliminare Gesù e a far morire il suo messaggio, perché tutti sono agli ordini del principe del mondo, che più di qualsiasi essere umano sa che, dove ci sono Gesù e la sua Parola, l’uomo non può diventare schiavo di nessuno e non può essere pilotato da nessuno, ma solo guidato dallo Spirito Paraclito. Tutti d’accordo i potenti al tempo di Gesù a eliminarlo, ma non sapevano che cosa fare, perché tutto il popolo pendeva dalle sue labbra nell’ascoltarlo, ma alla fine sono riusciti a uccidere Gesù in croce, protetti dalle loro leggi e dal loro potere.
Tutti d’accordo i potenti della terra, in questo tempo, a eliminare Gesù e a far morire il suo messaggio, estirpandolo dal cuore della gente, e sicuramente oggi i potenti sanno come fare e quando farlo e, alla fine, riusciranno in parte a portare grave danno e confusione tra i figli di Dio. Ma non riusciranno a eliminare Gesù e a far morire il suo messaggio completamente. Perché? Semplicemente perché Gesù e il suo messaggio non sono stati scolpiti sulla pietra: la pietra si può distruggere e polverizzare. Gesù e il suo messaggio non sono scritti nei libri: i libri possono essere distrutti e bruciati. Gesù e il suo messaggio non sono richiusi tra le mura delle chiese, dei conventi, delle istituzioni: chiese, conventi, istituzioni possono essere distrutte e cancellate. Satana è astuto, ma non conosce l’intelligenza e la grazia creativa dello Spirito Santo Paraclito, e resterà prigioniero nelle catene che ha preparato per l’umanità. Lo Spirito Paraclito, nella sua gioiosissima, inconoscibile, irraggiungibile fantasia, ha già fatto in modo tale che quando un uomo ama Gesù e ascolta il suo messaggio con umiltà, amore e intelligenza, anche solo per un po’, quel messaggio gli entra indelebilmente nell’intimità dello spirito e gli si incarna nel cuore, tra le vene, in un modo tale che nessuno può più strapparlo via. Non solo. Amare e ascoltare Gesù crea una vibrazione spirituale e intellettuale nell’individuo che si dirama e si espande ovunque per irradiazione e risonanza, come si dirama e si espande per irradiazione e risonanza la luce del sole sulla terra all’alba ogni giorno. Sono tutti d’accordo i potenti della terra a eliminare Gesù e a far morire il suo messaggio, ma per opera del Santo Paraclito bastano due o più sulla terra che hanno Gesù e il suo messaggio nel cuore, perché continui a espandersi e a irradiarsi nel mondo la luce e la bellezza di Gesù e del suo vangelo. Gesù afferma infatti in Matteo 18,20: perché dove sono due o tre riuniti nel mio nome, lì sono io in mezzo a loro.
Questo è il tempo in cui i potenti della terra sferreranno il loro attacco più cruento a Gesù e al suo messaggio e a tutti quelli che desiderano seguirlo con cuore sincero, per farli morire. Questo è il tempo in cui gli innamorati di Gesù e della sua Parola, ispirati dal Santo Paraclito, si riuniranno ovunque semplicemente, pacificamente, umilmente, senza alcuna paura, senza combattere nessuno, ma con tanta passione e amore, per creare una rete di vibrazione così potente da generare una risonanza così elevata da irradiare la terra intera della bellezza di Gesù e dell’intelligenza del suo messaggio.

Questa sezione presenta quotidianamente il Vangelo del Giorno accompagnato da una riflessione, insieme all'antifona e al Salmo corrispondente, che in alcuni particolari periodi dell’anno liturgico potranno essere musicati e cantati. Ogni giorno potrai vivere la Parola, leggerne il commento e scaricare tutto in formato PDF dalla sezione sinistra del sito.