Domenica 17 Novembre 2019

33a del Tempo Ordinario – Anno C

Parola del giorno
Malachìa 3,19-20a; Salmo 97,5-9; Seconda lettera ai Tessalonicési 3,7-12; Vangelo di Luca 21,5-19

Salmo 97,5-9

Il Signore giudicherà il mondo con giustizia.

5 Cantate inni al Signore con la cetra,
con la cetra e al suono di strumenti a corde;
6
con le trombe e al suono del corno
acclamate davanti al re, il Signore.

7 Risuoni il mare e quanto racchiude,
il mondo e i suoi abitanti.
8
I fiumi battano le mani,
esultino insieme le montagne
9
davanti al Signore che viene a giudicare la terra.

Giudicherà il mondo con giustizia
e i popoli con rettitudine.

Vangelo di Luca 21,5-19

In quel tempo, 5 mentre alcuni parlavano del tempio, che era ornato di belle pietre e di doni votivi, Gesù disse: 6 «Verranno giorni nei quali, di quello che vedete, non sarà lasciata pietra su pietra che non sarà distrutta».
7
Gli domandarono: «Maestro, quando dunque accadranno queste cose e quale sarà il segno, quando esse staranno per accadere?» 8 Rispose: «Badate di non lasciarvi ingannare. Molti infatti verranno nel mio nome dicendo: “Sono io”, e: “Il tempo è vicino”. Non andate dietro a loro! 9 Quando sentirete di guerre e di rivoluzioni, non vi terrorizzate, perché prima devono avvenire queste cose, ma non è subito la fine».
10
Poi diceva loro: «Si solleverà nazione contro nazione e regno contro regno, 11 e vi saranno in diversi luoghi terremoti, carestie e pestilenze; vi saranno anche fatti terrificanti e segni grandiosi dal cielo.
12
Ma prima di tutto questo metteranno le mani su di voi e vi perseguiteranno, consegnandovi alle sinagoghe e alle prigioni, trascinandovi davanti a re e governatori, a causa del mio nome. 13 Avrete allora occasione di dare testimonianza. 14 Mettetevi dunque in mente di non preparare prima la vostra difesa; 15 io vi darò parola e sapienza, cosicché tutti i vostri avversari non potranno resistere né controbattere. 16 Sarete traditi perfino dai genitori, dai fratelli, dai parenti e dagli amici, e uccideranno alcuni di voi; 17 sarete odiati da tutti a causa del mio nome. 18 Ma nemmeno un capello del vostro capo andrà perduto.
19
Con la vostra perseveranza salverete la vostra vita».

Generazione

Questa generazione è la generazione degli impostori, gli impostori che si presenteranno all’umanità, in nome di Dio, come i salvatori del mondo e i difensori della pace e della giustizia. Questa è la generazione in cui l’Impostore satanico sguinzaglierà, come mai ha fatto, i suoi servi e i suoi impiegati su tutta la terra, per ingannare il maggior numero possibile di figli di Dio, in nome di una nuova fede, di una nuova spiritualità. Questa è la generazione in cui l’Impostore satanico prenderà completamente possesso dei templi politici e religiosi in tutta la terra e spingerà gli uomini a guerre, rivoluzioni e devastazione come mai è accaduto prima nella storia, e farà di tutto per spingere nazione contro nazione e regno contro regno, e sempre in nome della libertà, della pace, dell’uguaglianza, della giustizia, del progresso, della sicurezza dei popoli. Questa è la generazione in cui la terra, reagendo alle vibrazioni di un’umanità decentrata, ammalata, ipoenergetica e sconnessa, tremerà e si scuoterà con grandi e terribili terremoti, e subirà carestie e pestilenze come mai ha sperimentato. Questa è la generazione in cui, sempre a causa delle vibrazioni violente, perverse, distorte, distruttive della mente e del cuore dell’uomo, le potenze del cosmo mostreranno all’uomo un volto terribile e tremendo e il pianeta terra sarà sconvolto da fatti terrificanti e segni grandiosi dal cielo. Questa è la generazione che scatenerà contro i figli della pace e i ricercatori della verità le peggiori persecuzioni di tutta la storia dell’umanità. Questa è la generazione che userà le chiese come prigioni e luoghi di tortura, supplizio, martirio e sterminio. Questa è la generazione che userà l’impianto legislativo, come non mai, per giudicare, condannare, eliminare chi la pensa diversamente dal sistema precostituito, e, in nome della legge, i figli della pace e i ricercatori della verità saranno traditi da genitori, fratelli, parenti e amici, e saranno odiati da tutti a causa del nome di Gesù e del vangelo.
Questa è la generazione ai cui figli della pace e ricercatori della verità Gesù offrirà i doni dello Spirito della sapienza e della conoscenza come mai è stato dato all’umanità prima, perché quelli che desiderano la luce la possano trovare e coloro che amano l’amore nell’amore si possano evolvere e riarmonizzare.
Questa generazione è la generazione in cui i figli della violenza e dell’inganno sperimenteranno quello che Gesù afferma: Verranno giorni nei quali, di quello che vedete, non sarà lasciata pietra su pietra che non sarà distrutta.
Questa è la generazione in cui i figli della pace e i ricercatori della verità sperimenteranno cosa significhi vivere la persecuzione, subire sopruso, violenza e malvagità di ogni tipo e, al tempo stesso, sperimentare le parole di Gesù quando dice: nemmeno un capello del vostro capo andrà perduto. Questa è la generazione in cui i figli della pace e i ricercatori della verità potranno conoscere sulla propria pelle e nel proprio cuore la pienezza del significato del termine perseverare nella fede e potranno fare esperienza diretta, potente, per un verso sconvolgente, di cosa significhi essere salvati, entrare nella salvezza.

Questa sezione presenta quotidianamente il Vangelo del Giorno accompagnato da una riflessione, insieme all'antifona e al Salmo corrispondente, che in alcuni particolari periodi dell’anno liturgico potranno essere musicati e cantati. Ogni giorno potrai vivere la Parola, leggerne il commento e scaricare tutto in formato PDF dalla sezione sinistra del sito.