Lunedì 28 Ottobre 2019

Santi Simone e Giuda, apostoli

Parola del giorno
Lettera agli Efesìni 2,19-22; Salmo 18,2-5b; Vangelo di Luca 6,12-19

Salmo 18,2-5

Per tutta la terra si diffonde il loro annuncio.

2 I cieli narrano la gloria di Dio,
l’opera delle sue mani annuncia il firmamento.
3
Il giorno al giorno ne affida il racconto
e la notte alla notte ne trasmette notizia.

4 Senza linguaggio, senza parole,
senza che si oda la loro voce,
5
per tutta la terra si diffonde il loro annuncio
e ai confini del mondo il loro messaggio.

Vangelo di Luca 6,12-19

12 In quei giorni, Gesù se ne andò sul monte a pregare e passò tutta la notte pregando Dio. 13 Quando fu giorno, chiamò a sé i suoi discepoli e ne scelse dodici, ai quali diede anche il nome di apostoli: 14 Simone, al quale diede anche il nome di Pietro; Andrea, suo fratello; Giacomo, Giovanni, Filippo, Bartolomeo, 15 Matteo, Tommaso; Giacomo, figlio di Alfeo; Simone, detto Zelota; 16 Giuda, figlio di Giacomo; e Giuda Iscariota, che divenne il traditore.
17 Disceso con loro, si fermò in un luogo pianeggiante. C’era gran folla di suoi discepoli e gran moltitudine di gente da tutta la Giudea, da Gerusalemme e dal litorale di Tiro e di Sidòne, 18 che erano venuti per ascoltarlo ed essere guariti dalle loro malattie; anche quelli che erano tormentati da spiriti impuri venivano guariti. 19 Tutta la folla cercava di toccarlo, perché da lui usciva una forza che guariva tutti.

Energia

Per secoli e millenni le folle si sono accalcate attorno a idoli di pietra e di legno, sperando che da loro uscisse una forza che le potesse guarire e sanare tutte, ma niente. Per secoli e millenni gli uomini e le donne si sono affollati intorno a totem, feticci, oggetti di culto, confidando che da loro uscisse una forza che li potesse proteggere, favorire tutti e liberare dallo spirito maligno, ma niente. Per secoli e millenni folle immense di uomini e donne si sono affidate a magie occulte, stregonerie, sortilegi, occultismi di ogni tipo, bramando di ricevere da questi incantesimi la forza che le potesse salvare, ma niente. Per secoli e millenni popoli e nazioni hanno affidato il loro destino a imperatori, re, despoti, tiranni, uomini di religione e di politica, predicatori di morali, filosofie e ideologie, nella certezza di ricevere da loro la forza che li potesse guarire dalla malattia, dalla miseria, dall’ignoranza, dalla paura, dalla sofferenza, ma niente. Nessuno degli uomini del pianeta ha mai avuto in sé la forza per guarire e liberare, sanare e salvare l’umanità intera.
Solo Colui che è disceso dal cielo ha la forza di sanare e salvare l’umanità. Quando Lui è sceso sulla terra, per questa sua forza che da Lui usciva e tutti sanava e liberava da satana, è stato deriso, schernito, calunniato, osteggiato, contrastato, combattuto. Quando Lui è sceso sulla terra, per questa sua forza che da Lui usciva e tutti liberava dal male, i potenti del tempio religioso e del tempio politico hanno stretto amicizie per abbatterlo tutti insieme. Quando Lui è sceso sulla terra, per questa sua forza che da Lui usciva e tutti guariva, i rappresentanti della religione e della legge, sono stati costretti a mostrare il loro vero volto, il volto di coloro che, anche se apparentemente sembrano dedicati al bene comune e alla giustizia, in realtà sono a totale e completo, deliberato servizio di satana e dei suoi angeli oscuri. Quando Lui è sceso sulla terra, per questa sua forza che da Lui usciva e tutti scioglieva dalle catene dell’ignoranza e della paura, i sacerdoti del tempio e i dirigenti del popolo progettavano di eliminarlo per sempre dal cuore e dall’intelligenza della gente. E la folla, la folla della gente cosa faceva nel frattempo? Qualcuno per fede, altri per interesse, altri ancora per curiosità o per disperazione, per amore, ma tutta la folla cercava di toccarlo, perché da lui usciva una forza che guariva tutti. La folla non è sempre in grado di capire, la folla sente, sente dov’è la forza, la forza di Dio. Per questo la gente, le gente di Dio sopravvivrà a quello che i potenti della terra, quei potenti che dovevano assicurare alla gente del pianeta progresso, civiltà, benessere, felicità, stanno architettando per sopprimere gran parte dell’umanità.
La folla, tutta la folla di persone, che in questo tempo confuso e pericoloso, cerca ancora di avvicinarsi a Gesù per toccarlo, perché riconosce che da lui esce una forza che guarisce tutti, si salverà.

Questa sezione presenta quotidianamente il Vangelo del Giorno accompagnato da una riflessione, insieme all'antifona e al Salmo corrispondente, che in alcuni particolari periodi dell’anno liturgico potranno essere musicati e cantati. Ogni giorno potrai vivere la Parola, leggerne il commento e scaricare tutto in formato PDF dalla sezione sinistra del sito.

Symphonein 15 agosto 2020 ore 17:00 - Accordati e sincronizzati nella preghiera